»~нαяяу ρσттєя fαи fσяυм~«
Benvenuti nel WingardiumLeviosa Forum! ci sono molte novità, e pieno di altri contenuti! se anche tu ami la fantastica saga di Harry Potter...iscriviti!^^

»~нαяяу ρσттєя fαи fσяυм~«


 
IndicePortaleCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 un'altra fanfictions!!!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Jess Wolf
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 511
Compleanno : 21.02.96
Data d'iscrizione : 29.06.09
Età : 21
Località : ravenna
Occupazione/Hobby : scrivere leggere...harry potter!!XD
Umore : felice!

Foglio di personaggio
Foglio di Personaggio:

MessaggioTitolo: un'altra fanfictions!!!   Gio Ago 20, 2009 6:41 pm

il segreto di Hermione.




“mi scusi professoressa! Non arriverò più in ritardo…” disse Hermione, rivolta alla professoressa McGranitt. Si sistemò in mezzo a Harry e Ron, che disse “Hermione Granger che arriva in ritardo? È una follia!”. Hermione gli restituì uno sguardo torvo, mentre disse “ non sono affari tuoi, Ronald!” e tirò fuori il libro di Erbologia. Harry la guardò stupefatto “Hermione…siamo a trasfigurazione…”. Hermione guardò il libro che aveva nelle mani e sussurrò “oh, cielo…”. Ron si girò vero Harry, e borbottò “ma che gli prende?” “ non ne ho idea…” rispose Harry. Dopo un’ora uscirono dalla classe di trasfigurazione e Hermione senza neanche salutarli uscì dalla classe e si diresse dalla parte opposta dei due ragazzi. Ma Ron gli andò in contro e la prese per la manica “Hermione!” “che vuoi?” disse Hermione, furiosa. “che…che ti prende?Hermione…” e Ron diventò paonazzo. “ ti ho già detto che non sono affari tuoi Ronald! Non te ne frega niente di quello che mi succede o no! Capito?” gli urlò contro. Intanto Harry si era avvicinando “dai Ron…andiamo…” e lo prese per il braccio ma lui rimase dov’era. Guardò Hermione furioso. Hermione gli restituì lo sguardo, rabbioso. “proprio oggi…che gli avrei detto che l’amavo…che lei è tutta la mia vita…” pensò Ron. Hermione diede uno sguardo a Harry, si mise la borsa in spalla e sparì dietro all’angolo. “stai bene?” chiese Harry a Ron. “LASCIAMI IN PACE!” urlò, e se ne scappò via. Così che Harry rimase completamente solo nel corridoio.
Hermione, intanto, stava scendendo nei sotterranei. Forse perché avevano lezioni di pozioni ma…invece si diresse nel dormitorio dei serpe verdi. Arrivò al ritratto del dormitorio e disse “Purosangue!” e il ritratto disse “molto bene!” e la lasciò passare. Hermione entrò:era affollatissima di serpe verde, quando si sentì qualcuno che la prese dalla camicia e la trascinò dentro a una stanza. Hermione fece per urlare ma quando vide chi l’aveva prese, non lo fece, e si limitò a sussurrare “Draco…”. I due ragazzi si guardarono attentamente negli occhi, finché Hermione non lo abbassò e si fissò le scarpe. “Hermione…”sussurrò Draco “ti ripeto quello che ti ho detto oggi…no aspetta prima una cosa. Scusa per averti fatto arrivare in ritardo a lezione…non volevo.” Disse, guardando negli occhi Hermione. “ va tutto bene…” e gli sorrise “ solo…che ho paura che Ron sospetti qualcosa…” disse, quasi in lacrime. “Ti amo…Hermione. Ti ho sempre amata. Da quella prima volta in treno…non ho mai fatto niente perché c’era sempre con te quel Potter…e non abbiamo mai avuto un occasione da stare insieme…” “oh,Draco…ti amo anche io. E mi dispiace tanto per quel pugno al terzo anno…” disse, con aria colpevole. “era intenzionato…ho sentito. Ho fatto finta che mi avevi fatto male perché con te c’erano anche gli altri due…ti amo Hermione. E ti amerò sempre.” Intanto i due ragazzi si avvicinarono piano piano…e si baciarono. La loro prima volta, insieme. Tutte le volte che si staccavano Hermione pronunciava “Draco…”. Hermione si tolse la borsa e si strinse di più a malfoy. Lui non fece niente per allontanarla, anzi la baciò più appassionatamente. Ma poi invece si allontanò Hermione “Draco…io ho lezione…e anche tu direi…oh, draco…” l’aveva incominciata a baciarla sul collo. Malfoy incominciò a togliersi la cravatta dei serpe verde, e poi la camicia. A Hermione venne il respiro affannoso, si staccò e poi disse “ma come faremo…” “ a far cosa? È semplice insomma…vai sul letto e…” disse Draco. “Ma no! Intendo…come faremo a stare insieme…sempre di nascosto…non mi piace…comumque andiamo a lezione…”. Draco la guardò e poi disse “d’accordo…andiamo assieme?” chiese, incerto. Hermione ci pensò un po’ su e poi disse “d’accordo!” e gli sorrise. Draco si rimise la camicia, e Hermione lo guardò con occhi sognanti. Uscirono dalla classe vuota e si diressero, insieme a pozioni. Mentre andavano in là, neanche si tenessero mano per la mano, sentivano già delle voci. Per esempio “guardali! Guarda con chi si è ridotta Hermione…” oppure quelli di serpe verde “guarda Malfoy! Con quella mezzosangue di Hermione Granger”. Malfoy sentendo quella voce ebbe uno scatto ma Hermione lo tenne fermo. Entrarono in classe e Hermione, con grande dispiacere, dovette lasciare Malfoy e andare vicino a Harry e Ron. Quando si mise a sedere guardò per l’ultima volta dalla parte di Malfoy, e poi prese fuori il libro di pozioni. “Ciao Hermione” la salutò Harry. “Ciao Harry!” lo salutò allegra. Ron invece non gli rivolse la parola, e guardava Draco Malfoy di traverso. Poi si avvicinò ad Harry e gli disse “Hermione…è venuta in classe con Malfoy…non credi che…?” e divenne paonazzo, di nuovo. Harry lo guardò con una faccia stupita e poi disse “stai scherzando vero? Insomma…Hermione con Malfoy? Ti rendi conto? Mi viene da ridere dai, Ron! Calmati!” esclamò Harry. Hermione aveva origliato. Ecco come la pensavano i due suoi migliori amici. “e se anche fosse…?” disse all’improvviso Hermione, rivolta a Ron. “ nessuno a chiesto il tuo parere! Comunque…se anche fosse…bhe…io non avrei nessun problema! Stai pure con il tuo “bel figo purosangue”!! vai vai!” Hermione stava scoppiando in lacrime. Harry lo notò e disse “ no Hermione ti prego non…”. “10 PUNTI IN MENO PER GRIFONDORO!basta voi tre parlare! Che cosa ha fatto signorina Granger?”. Draco si voltò di scatto verso Hermione e la vide piangere. Subito si alzò: era sotto lo sguardo di tutti. Ma non gliene importava niente. Si avvicinò ad Hermione e disse “vieni via, piccola…” la prese in braccio e uscì dalla classe. Ron non ce la fece più e scoppio andando dietro a Malfoy e Hermione, dicendo “E IO CHE TI AMAVO,HERMIONE! SONO STATO UN INGENUO! NON FARTI Più VEDERE! MAI Più! SCHIFOSA…MEZZOSANGUE!” e scappò via. Harry gli andò dietro. Si girò prima dalla parte di Hermione e poi dalla parte in cui era scappato Ron. Era come se decidesse da che parte stare. Guardò Hermione per l’ultima volta e gli uscì una lacrima. Hermione scese dalle braccia di Malfoy e si avvinò a Harry, sussurrando “che cosa…” “HERMIONE! Queste non sono lacrime di amore! Io non ti amo! Ma Ron si! TU! Andare con Malfoy…non rivolgermi più la parola!” e corse dietro a Ron. Le gambe di Hermione crollarono e si ritrovò a terra, svenuta.

Hermione aprì gli occhi. Era in infermeria, e accanto a lei c’era Draco. Erano circondati dalle tende.“oh, Hermione…” e la baciò in fronte. “mi hai fatto venire un colpo…credimi…”. Poi gli venne in mente di Ron, e di Harry. Non aveva più i suoi adorati amici…li aveva persi. Ma d’altronde lei non ci poteva far niente, amava Draco. Punto e basta. Se loro non l’accettavano, erano cavoli loro. “mi dispiace Hermione…” disse Malfoy, come se l’avesse letta nella mente. “ non è colpa tua. Senti se a loro non interessa niente di me…a me non me ne frega niente.”. poi sentii una voce “stai bene Ron?” era la voce di Harry. “Draco…che cosa ha fatto Ron? Si è fatto ma…” “NON PROVARE A PRONUNCIARE IL MIO NOME!!!” urlò Ron, che evidentemente aveva sentito. “d’accordo…bhe allora…cia…” “NO! ADDIO, HERMIONE!ADDIO! NON CIAO!” Hermione stava di nuovo scoppiando in lacrime. Draco le se avvicinò e l’abbraccio. “Hermione….qua ci vuole vendetta per tutto quello che ti stanno facendo passare…” incominciò Draco. “che tipo di vendetta?” disse Hermione, preoccupata. Draco le si avvicinò e incominciò a baciarla molto calorosamente. Piano piano spostò la tenda, così che Ron potesse vedere. Hermione…stava assaporando il sapore delle vendetta così che si disse “dacci dentro Hermione!” incominciò a baciarlo più appassionatamente che poteva. Poi incominciò a togliergli la camicia, e poi la cravatta che era rimasta al collo. Poi incominciò con la cintura dei pantaloni quando Ron urlò “BASTA! HARRY! IO ME NE VADO! ME NE VADO! NON DALL’INFERMERIA DALLA SCUOLA! HARRY MI DISPIACE…! ADDIO!” e saltò giù dal letto. “RON NO!RON!” gli urlò dietro Harry. Hermione continuava a baciarlo e poi disse “ se ci vedono…gli altri…”. I due ragazzi smisero di baciarsi e Draco si rimise a posto. Poco dopo venne madama Chips dicendo che Hermione poteva ritornare ad andare alle lezioni. I due ragazzi andarono ne sotterranei e si chiusero nella stessa aula quando Hermione disse “sono pronta,Draco2. Malfoy che aveva capito di cosa stava parlando incominciò a baciarla. I due cuori battevano all’impazzata, uno sul petto dell’altro. I due corpi coincidevano alla perfezione…
-ti amo, Draco- sospirò Hermione.
-anche io, per sempre-


spero tanto che vi piaccia...non sn una gran scrittrice...ehm!
ciao a tutti!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.harryandraco.forumfree.net  oppure  www.dramioneforli
 
un'altra fanfictions!!!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Era tutta un'altra storia (Hakan Nesser)
» Razze Feline: una più bella dell'altra
» "Dall'altra parte": il nuovo libro di Moreno Burattini
» Un'altra Sovrana dei Mari....in plastica !
» Quotare un messaggio .....?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
»~нαяяу ρσттєя fαи fσяυм~« :: storie inventate da noi :: fanfiction-
Andare verso: